Da Manager di successo ad Imprenditrici Solidali che offrono una possibilità di impiego alle detenute nei carceri femminili. di Luciana delle Donne & Micol Ferrara

di Luciana delle Donne

Il mio lavoro nella grande metropoli come Milano era meraviglioso, ma fuori dalla portata umana e dal colore e calore della umanità, riunioni su riunioni che si susseguivano con un fare frenetico senza sosta, che spesso non si riusciva a concludere e rinviare una riunione che subito si veniva catapultata in un’altra su qualche altro argomento. La frenesia, forse, non mi faceva capire che il tempo è diverso dai tempi e che la vita è un’altra cosa dalla carriera.

Grazie ai colori della mia terra Lecce sono riuscita a capire questa profonda differenza di vita. La luce, i sapori della terra, la bellezza dei campi ricolmi di papaveri variopinti, mi hanno fatta fermare in un momento importante e di svolta della mia vita, e sono tornata nel calore della mia Lecce. Qui però ho sentito subito la necessità di non stare ferma, non è nel mio stile, ma di creare un qualcosa che non si era mai pensato o comunque non sviluppato in una forma imprenditoriale. Da lì la mia idea di scommettere da dove forse nessuno lo avrebbe fatto: Le carceri, ed in particolar modo le case circondariali femminili per reati minori.

Continua a leggere

Il Super Telescopio che Cercherà la nuova Vita nell’Universo di Roberto Tamai

di Roberto Tamai

Forse non tutti sanno che l’Italia fa parte della più grande organizzazione di astronomia al mondo. E’ un’organizzazione intergovernativa Europea, e in questo periodo di elezioni credo sia importante evidenziare cosa si può fare uniti, impossibile da soli. Siamo parte di un’organizzazione leader mondiale in astronomia, costruiamo i telescopi ottici e nel vicino infrarosso più potenti al mondo. Attualmente l’organizzazione (www.eso.org) sta costruendo il telescopio più grande mai esistito (sul nostro pianeta) nel deserto di Atacama in Cile.

Continua a leggere

(RI)Leggere oggi “La Banalità del Male” di Bruno Casaretti

“Quale mondo giaccia al di là di questo mare non so, ma ogni mare ha un’altra riva e arriverò”

di Bruno Casaretti

Queste parole di Cesare Pavese sono scolpite al cimitero di Lampedusa dove gli abitanti dell’isola hanno regalato un angolo di terra ai migranti che “non ce l’hanno fatta.” Ho scoperto questo angolo di solidarietà degli amici lampedusani  durante le mie tre missioni come medico volontario del Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta (CISOM) a bordo delle motovedette della Guardia Costiera di Lampedusa. In una di queste  missioni, nel luglio 2018, ho avuto la ventura di dare assistenza medica in mare  a quello che è stato l’ultimo numeroso gruppo di migranti giunti a Lampedusa: 450 tra bambini, donne e  uomini……

Continua a leggere

La terra dei Fuochi un dramma silente : Analisi del Prof. Giordano

di Antonio Giordano

Lo segnala l’istituto Superiore di Sanita’: la situazione dei 45 siti di inquinamento oggetto di osservazione da ben 13 anni sta peggiorando in termini di incidenza ma anche di mortalita’.

Anche in considerazione di questa emergenza nell’emergenza ho accettato di coordinare il progetto “Veritas”, che si prefigge l’obiettivo di dosare la concentrazione di inquinanti chimici, metalli (As, Cd, Hg e Pb) e PCB, in fluidi biologici al fine di verificare eventuali differenze di rischio di salute fra i residenti nelle diverse aree territoriali campane.

Continua a leggere

L’Amore Guarisce di Angela Ferraro

di Angela Ferraro

Buon anno Paolo! Grazie dell’invito!
Il 2019 mi ha trovato felice perché partivo per un mese di missione in Africa con l’associazione  italia Solidale-Mondo Solidale. E’ dal 2015 che sono volontaria responsabile di una missione prima in Uganda e poi in Kenya. Grazie a Italia Solidale posso partecipare alla vita di tanti bambini nelle 125 missioni in India, Africa e Sud America e in particolare dei figli di queste 200 famiglie che a gennaio ho incontrato a Chuka, in Kenya. Tutti questi poveri, sofferenti nell’anima e nel corpo, si impegnano seriamente a risolvere i loro condizionamenti per riscoprire la propria dignità e le proprie forze e arrivare alla libertà, all’indipendenza e alla sussistenza.

Continua a leggere